NUOVE FERMATE AV SULLA TORINO-MILANO. SECONDO STUDIO LINKS MAGGIORI UTENZE DA RIPGRAMMAZIONE LINEE LOCALI, COME M5S SOSTIENE DA SEMPRE. DA APPROFONDIRE FERMATE CHIVASSO E NOVARA EST.

E’ stato compiuto un ulteriore passo verso la possibilità di istituire nuove fermate dell’Alta Velocità Torino Milano. Lo studio di Links, e co-finanziato da privati e fondazioni bancarie, con l’imbarazzante assenza di contributo della regione Piemonte, annuncia risultati in parte prevedibili. L’attivazione di nuovi servizi di trasporto deve sempre rappresentare un’opportunità di rilancio e arricchimento del territorio, in particolare delle aree più marginali o in crisi.
Tra le proposte di nuove fermate AV proposte dai territori, Novara Est e Chivasso presentano ad oggi i migliori requisiti in termini di potenziale di passeggeri trasportati, ma attendiamo di accedere allo studio completo per capirne i criteri di valutazione.
Per il M5S rimane fondamentale che le esigenze del trasporto locale si integrino con l’alta velocità. Una migliore integrazione fra i servizi regionali locali e in particolare la riattivazione delle linee ferroviarie sospese.
Manca secondo noi uno studio sull’impatto socio-economico che nuovi servizi e infrastrutture ferroviarie possono avere nel rilancio di zone depresse e spopolate. Serve in questo caso integrare queste analisi, auspichiamo con un contributo pubblico, per attuare attraverso il trasporto pubblico una vera politica di territorio. Misuriamo non solo le persone che già si spostano, ma quelle che potrebbero spostarsi se ad esempio venissero riaperte molte delle linee chiuse da Cota e Chiamparino.
Federico Valetti, Consigliere Regionale M5S Piemonte,
Vice Presidente Commissione Trasporti
Gianpaolo Andrissi, Consigliere Regionale M5S Piemonte

L’articolo NUOVE FERMATE AV SULLA TORINO-MILANO. SECONDO STUDIO LINKS MAGGIORI UTENZE DA RIPGRAMMAZIONE LINEE LOCALI, COME M5S SOSTIENE DA SEMPRE. DA APPROFONDIRE FERMATE CHIVASSO E NOVARA EST. proviene da MoVimento 5 Stelle Piemonte.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *